Domande & Risposte Frequenti

Che cos'è il test CAMONX?  

E' un'analisi totalmente nuova per il cancro della prostata. Il test funziona misurando i minimi cambiamenti nella composizione della secrezione o fluido seminale della prostata di una persona che sono causati dal cancro. In questo modo si stabilisce se la prostata è sana o meno, i valori precedentemente misurati dai biomarker che abbiamo sviluppato in CAMONX vengono combinati in un indice, che segnala la presenza della malattia. 

Come abbiamo scoperto i marker del tumore?

Cambridge Oncometrix ha scoperto e quantificato un elenco di sostanze (biomarker) presenti nella ghiandola prostatica che  cambiano quando affetti da una trasformazione maligna. Un insieme di biomarker non-proteine è stato identificato facendo un paragone diretto di campioni del tessuto della prostata attentamente rilevati da:

• 35 uomini sani

• 45 uomini con Iperplasia Prostatica Benigna

• 60 uomini con il Cancro della Prostata

Qual'è la provenienza del campione per test CAMONX?

Si riferisce alla secrezione della ghiandola prostatica, che può essere trovata in varie differenti fonti quali la secrezione prostatica indotta e l'eiaculazione.  Mentre l'eiaculazione può essere prodotta a domicilio e conseguentemente analizzata con un test a domicilio, le secrezioni prostatiche vengono prese per analisi da un urologo oppure da un medico.

Quando sarà disponibile il test CAMONX?

Usando i nostri marker CAMONX la Cambridge Oncometrix mira a sviluppare due tipi di test del cancro della prostata: un test non invasivo domiciliare per pazienti e un test clinico per medici professionisti  usando un analizzatore  da bancone in clinica oppure in laboratorio. Prevediamo che ci vorranno circa 3-5 anni per portare a termine le prove cliniche e ottenere le approvazioni di normativa e le relative certificazioni.

Qual è l'attuale stato di sviluppo del test?

Cambridge Oncometrix sta attualmente conducendo delle prove cliniche di “prova di concetto” su piccola scala usando campioni che vengono presi in Russia. Comunque, nel 2016, abbiamo in progetto di iniziare una prova clinica anche in Gran Bretagna e dopo aver assicurato i fondi anche negli altri paesi Europei.

Posso partecipare nello studio attuale o in quello futuro?

Sì.  Nella pagina del nostro sito si può registrare l'interesse a partecipare allo studio progettato in Europa . Si può anche partecipare nell'attuale ricerca clinica; bisogna però fare un viaggio al nostro centro di prova clinica a San Pietroburgo. Non possiamo però rimborsarvi le spese di viaggio e di permanenza in Russia. 

Il test CAMONX può sostituire la biopsia?

No. La biopsia per iniezione rimane sempre il test diagnostico per eccellenza per il cancro alla prostata e non verrà sostituito dal test CAMONX nell'immediato futuro. Comunque, una volta approvato il test CAMONX dovrebbe potervi aiutare a decidere se è necessario sottoporsi o meno ad una biopsia.

Il test CAMONX può prevedere l'aggressività e la dimensione del cancro della prostata?

Non si sa ancora. Ci sono alcune indicazioni di correlazioni tra i marker CAMONX e l'aggressività del tumore. Noi crediamo che il nostro test aiuterà sia i pazienti che i medici a poter identificare chi potrà trarre beneficio dal trattamento del cancro alla prostata.

Il test CAMONX è protetto da brevetto?

Cambridge Oncometrix ha depositato una richiesta di brevetto su 45 biomarker del cancro della prostata. Ulteriori brevetti sono previsti per proteggere i progetti specifici dei dispositivi diagnostici e di profilassi.